Tua vivit imago - volume 1

L autore Cesare 25 30 35 hanno scritto che al tempo del solstizio d inverno la notte dura senza interruzione trenta giorni. 4. Per quanto ci riguarda, noi non abbiamo trovato niente di ciò con le nostre inchieste;9 salvo che abbiamo constatato con la clessidra ad acqua10 che le notti sono là più brevi che sul continente. 5. La lunghezza di questo lato della Britannia, secondo l opinione di quegli autori,11 è di settecento miglia.12 6. Il terzo lato guarda verso settentrione: nessuna terra gli sta di fronte, ma l angolo nel quale termina questo lato guarda verso la Germania. Si stima che questo lato sia lungo ottocento miglia.13 7. Sicché il perimetro dell intera isola misura duemila miglia.14 14.1. Di tutti gli abitanti della Britannia di gran lunga i più civili sono quelli che abitano il Cantium, che è una regione tutta affacciata sul mare; il loro modo di vivere non è molto diverso da quello dei Galli. 2. Gli abitanti dell interno in generale non seminano grani, ma si cibano di latte e di carne e sono vestiti di pelli. Ma tutti quanti i Britanni si colorano con il guado,15 che produce una tintura azzurra, e questo dà loro in combattimento un aspetto più terribile; 3. portano i capelli lunghi e si radono ogni parte del corpo, salvo il capo e il labbro superiore. 4. In dieci o dodici hanno le mogli in comune e soprattutto fratelli tra loro e i padri con i figli;16 5. ma quelli che nascono da queste unioni sono considerati figli di colui al quale ogni donna fu per la prima volta, ancora vergine, condotta. (trad. A. Pennacini) 9. alcuni nostre inchieste: Cesare distingue dunque tra ciò che ha trovato nelle sue fonti e ciò che ha potuto verificare personalmente con le sue indagini. 10. clessidra ad acqua: una clessidra che funziona con l acqua invece che con la sabbia: in effetti il termine deriva dal greco klepsy`dra, composto di klèpto, rubare , e hy`dor, acqua . 11. secondo quegli autori: il riferimento è alle stesse fonti citate genericamente poco prima (à nota 9). 12. settecento miglia: circa 1036 km. 13. ottocento miglia: circa 1184 km. 14. duemila miglia: circa 2960 km. 15. guado: il guado è una pianta erbacea che contiene nelle foglie e nelle radici una sostanza colorante turchina. 16. In dieci figli: i fratelli potevano condividere la stessa moglie, e così i padri con i figli. Analisi del testo Una spedizione autopromozionale Cesare dedica alla Britannia tre capitoli del V libro, soffermandosi prima sulla descrizione geografica e poi sui costumi della popolazione. Rispetto alle notizie fornite sui Galli e sui Germani, quelle sui Britanni sono molto scarse e probabilmente limitate al Kent, oltre il quale egli non si spinge. Anche le spedizioni militari in Britannia, come le altre, hanno una giustificazione ufficiale soprattutto difensiva: in realtà il mandato proconsolare di Cesare non va oltre la Gallia; tuttavia egli decide di organizzare due incursioni sull isola a scopo sostanzialmente propagandistico e ottiene il suo scopo, suscitando grande curiosità e interesse a Roma, dove i Britanni sono considerati una popolazione lontanissima, dai tratti quasi fantastici. A questo proposito sono significative le parole dello storico Cassio Dione (II-III secolo d.C.): «Con l impresa di Britannia [Cesare] non procurò nessun vantaggio né a sé stesso né alla patria, al di fuori della gloria di essere riuscito a sbarcare nell isola. Di ciò egli menò gran vanto e i Romani si gloriarono straordinariamente (Storia romana XXXIX, 53, 1, trad. G. Norcio). Il confronto con Tacito Assai più approfondite sono le notizie fornite da Tacito un secolo e mezzo 729

Tua vivit imago - volume 1
Tua vivit imago - volume 1
Letteratura latina per il triennio. CAPITOLI DEMO: L’età di Cesare; La letteratura della crisi della repubblica; Cicerone.