IL CONTESTO LETTERARIO - La nascita del latino e le forme

Il contesto letterario La nascita del latino e le forme preletterarie 753-241 a.C. in breve 1. Il contesto culturale La cultura che precede la fondazione della città di Roma (753 a.C.) non può essere definita specificamente latina , a rischio di gravi fraintendimenti. Essa è compresa in una più ampia cultura italica, che precede quella romana arcaica vera e propria; quest ultima abbraccia il periodo che va dalla fondazione della città al 240 a.C., data d inizio, per convenzione, della letteratura latina, poiché in quell anno viene rappresentato per la prima volta un testo teatrale in lingua latina, opera di Livio Andronico (à p. 88). Roma diventa un à Un Italia divisa in due Almeno fino al V secolo a.C. l Italia antica si presenta divisa in due importante crocevia zone facilmente distinguibili: da un lato i tratti costieri, economicamente forti (si pensi agli negli scambi tra zone Etruschi e al loro dominio sui mari, non scalfito per lungo tempo, ma anche alle ricchissime costiere (più ricche e avanzate) e zone colonie della Magna Grecia); dall altro, le aree interne (specie quelle appenniniche), abitate da interne (più arretrate). popolazioni italiche economicamente e socialmente arretrate. Tra queste due zone, collimanti spazialmente, si instaura presto un continuo e dinamico scambio di beni materiali e culturali. Le popolazioni dell Italia centrale (principalmente gli Osco-Umbri), attratte dalle possibilità offerte dai centri più sviluppati, migrano spesso nelle zone costiere, aprendo così numerosi canali di comunicazione tra loro e i centri economicamente e culturalmente più ricchi. Posta al centro di questi scambi, Roma rappresenta un punto di snodo per gli interessi commerciali degli Etruschi: la sua posizione sul fiume Tevere la rende ben presto un importante crocevia di merci, uomini e culture. L ingresso di varie altre popolazioni italiche (Equi, rnici e Volsci), che raggiunge il suo culmine nel V secolo, accresce notevolmente le occasioni di scambi e stimoli. La cultura romana à L influenza greca ed etrusca La posizione strategica di Roma fa sì che la sua cultura eredita elementi subisca l influenza di due importanti civiltà, quella greca e quella etrusca. Se la prima avrà importanti dagli modo di mostrare la sua enorme rilevanza per la cultura romana specie nei secoli successivi, Etruschi e dai Greci. l influsso etrusco si dimostra fondamentale già in questi secoli. Proprio dagli Etruschi (dai quali, secondo le fonti antiche e secondo il parere più diffuso degli storici moderni, la città è stata anche dominata durante l ultima fase dell età regia) i Romani acquisiscono alcuni tratti peculiari, dalla religione alla politica, che rimarranno 52

Tua vivit imago - volume 1
Tua vivit imago - volume 1
Letteratura latina per il triennio. CAPITOLI DEMO: L’età di Cesare; La letteratura della crisi della repubblica; Cicerone.