3. La resa dei conti

Il contesto storico L età di Cesare Resti del foro di Cesare. in breve contrasti interni alla classe dirigente che non è possibile eleggere i consoli, e nel 52 a.C. l assassinio di Clodio per il quale è accusato e condannato Tito Annio Milone, tribuno della plebe vicino al gruppo degli optimates provoca rabbiose sommosse in tutta l Urbe; queste tensioni portano all elezione per quello stesso anno di Pompeo consul sine collega, cioè console unico. 3. La resa dei conti L inizio della guerra civile Pompeo fa subito approvare una serie di leggi per contrastare le bande armate e i brogli elettorali. Alcune fra queste norme mettono fortemente in difficoltà lo stesso Cesare, perché prescrivono condizioni più severe per le candidature e per l affidamento degli incarichi proconsolari, al punto che egli non solo rischierebbe di non candidarsi, ma sarebbe sicuramente tagliato fuori dalla successiva distribuzione delle province, perdendo ogni potere. Comincia così una battaglia politica fra gli avversari di Cesare e i suoi sostenitori, tesa a ottenere un interpretazione più favorevole delle leggi. Nel 50 a.C. si tenta di raggiungere un compromesso: Cesare e Pompeo dovrebbero deporre contemporaneamente le loro cariche di proconsoli e tornare a essere dei privati cittadini. I sostenitori di Pompeo il quale non si è mai recato nelle province della Spagna assegnategli in seguito agli accordi di Lucca, ma è rimasto a Roma fanno in modo che l obbligo di abbandonare la carica valga esclusivamente per Cesare, che invece si trova in Gallia Cisalpina al comando delle proprie legioni. Nonostante l opposizione dei cesariani, il Senato approva una risoluzione che dichiara Cesare decaduto dal proconsolato e assegna a Pompeo e ai due consoli in carica i pieni poteri per difendere la res publica. Messo alle strette, Cesare attraversa in armi il fiume Rubicone (49 a.C.), che segna il pomerium stabilito da Silla (à p. 296), di fatto dichiarando guerra a Roma. Con l appoggio del Senato, Pompeo tenta di limitare il potere di Cesare: non potendo ottenere un compromesso, questi passa il Rubicone con l esercito, dando inizio alla guerra civile (49 a.C.). Gneo Pompeo. 331

Tua vivit imago - volume 1
Tua vivit imago - volume 1
Età arcaica e repubblicana