La mappa

LA MAPPA UNA NUOVA LETTERATURA PER UNA SOCIET IN MUTAMENTO Contesto sociale e culturale Generi letterari accresciuto potere militare ed economico declino della tragedia trasformazione della commedia: il mimo e degli equites l atellana migrazione dalle campagne nelle città fioritura della satira, genere originale romano di grandi masse di popolazione tensioni crescenti fra optimates e populares sostituzione della poesia epica con la poesia dovute al rapido aumento della plebe urbana lirica consolidato rapporto con la cultura greca diffusione dell oratoria e della storiografia crisi del mos maiorum e rottura sviluppo degli studi di grammatica, filologia, del tradizionale rapporto tra civis e res publica giurisprudenza AUTORI Lucio Accio (170-84 a.C.) Gaio Lucilio (180/170-102 a.C.) attualizza il mito proponendo riflessioni morali e filosofiche e sul potere politico è il primo Romano di elevata condizione a dedicarsi solo alla poesia, che destina a un pubblico di media cultura. l ammirazione per i toni cupi e solenni delle sue opere lo accompagna in vita e continua anche dopo la sua morte opere erudite di filologia, critica letteraria e grammatica: Didascalica, Parerga, Annales 46 cothurnatae e 2 praetextae (Brutus, sulla cacciata di Tarquinio il Superbo a opera di Lucio Giunio Bruto, e Aenea dae sive Decius, sulla devotio di Publio Decio Mure il suo realismo autobiografico, popolare fra i contemporanei, influenza i poeti delle generazioni successive Saturae: ripartite in 30 libri, se ne conservano 1378 versi. Hanno carattere realistico, ispirate alla quotidianità e alle esperienze personali dell autore che, con vis polemica, critica la corruzione dei costumi e le false credenze. I registri e i livelli stilistici sono vari, il lessico è vicino al sermo cotidianus 323

Tua vivit imago - volume 1
Tua vivit imago - volume 1
Letteratura latina per il triennio. CAPITOLI DEMO: L’età di Cesare; La letteratura della crisi della repubblica; Cicerone.