5. Risolvere i dubbi del testo

La tradizione dei testi e la filologia in breve 5. Risolvere i dubbi del testo Per scegliere tra Gli strumenti del filologo Per valutare il più correttamente possibile questa trama di raple diverse varianti porti tra i diversi codici, il filologo compila quindi una recensio codicum, vale a dire passa e stabilire quale sia in rassegna l intero gruppo di esemplari che ha a disposizione allo scopo di raggrupparli in la lezione più vicina famiglie che condividono gli stessi errori. all originale, il filologo ha vari strumenti Manoscritti diversi presentano lezioni diverse: con lezione si intende la versione di un di indagine. La sintesi testo riportata da un certo manoscritto; quando si osservano lezioni diverse di uno stesso del suo lavoro si ritrova passaggio testuale, si parla di varianti. infine nell edizione critica. Per scegliere la variante più attendibile, vale a dire quella che si avvicina maggiormente all originale, il filologo ha a disposizione vari strumenti. Il principio della lectio dif cilior ( la lezione più difficile ): quando manoscritti differenti di uno stesso testo sono in conflitto, la variante più insolita è anche, probabilmente, quella più fedele all originale. Ciò deriva dalla constatazione che i copisti sostituivano più spesso parole ed espressioni difficili con corrispettivi più correnti e comuni, per ignoranza. L usus scribendi: un ottima conoscenza della lingua è necessaria per valutare la correttezza linguistica e l uso dei termini presenti nel testo, che devono essere adeguati allo stile dell autore e del periodo storico in cui visse. La conoscenza della letteratura: per comprendere i rapporti intertestuali tra le opere e mettere nella giusta evidenza le allusioni o le citazioni che gli autori classici facevano dei loro predecessori, all interno di una dinamica di imitazione ed emulazione. Lo studio delle testimonianze storiche, archeologiche e artistiche: permette di conoscere il mondo antico nei suoi aspetti materiali e comprendere quindi i riferimenti a luoghi, oggetti ecc. L edizione critica Una volta completata questa operazione, il filologo può procedere alla compilazione di un edizione critica. Essa consiste nella pubblicazione del testo emendato , cioè il più vicino ipoteticamente al testo originale, completo di un apparato critico in cui si dà notizia, per ogni variante, dello stato della tradizione manoscritta e delle scelte operate dal curatore. Il Codex Zacynthius, un codice del Nuovo Testamento in lingua greca, datato paleograficamente al VI secolo, conservato alla Cambridge University Library. 32

Tua vivit imago - volume 1
Tua vivit imago - volume 1
Letteratura latina per il triennio. CAPITOLI DEMO: L’età di Cesare; La letteratura della crisi della repubblica; Cicerone.