Tua vivit imago - volume 1

DALLE ORIGINI ALLA CONQUISTA DEL MEDITERRANEO 45 50 55 60 65 70 75 80 85 162 favore: come mai è scomparsa la tua allegria? Non sei ben messa come al solito guarda guarda come sospira dal fondo del cuore! sei pallida. Parla, dicci tutto. Cos hai? Cosa vuoi da noi? Vorremmo saperlo per aiutarti. Non far entrare in campo, con le tue lacrime, anche le mie. Selenio Oh Ginnasio, l infelicità mi tormenta. Sono nei guai. I guai mi consumano, mi duole il cuore, mi dolgono gli occhi, mi dolgono i miei crucci. Cos altro dirti? Sono sciocca, e questo mi getta nella sofferenza. Ginnasio Cerca di seppellire la tua sciocchezza nel punto di dove viene. Selenio Come fare? Ginnasio Nascondila nelle pieghe più profonde del cuore; fa in modo di conoscere tu sola e nessun altro la tua sciocchezza. Selenio Ma è proprio nel cuore il mio male. Ginnasio Cosa? Come fai ad aver un cuore? Spiegami, ti prego. Io non ne ho, e nessuna donna del resto, a sentir gli uomini. Selenio Se c è, capace di soffrire, soffre; se non c è... Ma il mio soffre. Ginnasio (alla madre) una donna innamorata. Selenio Ma è tanto amaro prendersi d amore, dite? Ginnasio L amore, sappi, è un gran profluvio di miele e di fiele. Dolce al primo gusto, poi ti sprofonda in amarezze senza fine. Selenio l immagine perfetta della malattia che mi consuma, Ginnasio mia. Ginnasio Amore è perfido. Selenio Perciò mi raggira. Ginnasio Fatti coraggio, il tuo male migliorerà. Selenio Lo spererei, se venisse il medico che può porre il rimedio. Ginnasio Verrà. Selenio Parola piuttosto dura per un innamorato: Verrà , se poi viene nessuno. Ma peggio per me. Se mi consumo nell infelicità è per colpa mia, per mia sciocchezza. Ho scelto un uomo e vorrei passare la vita solo con lui. Ruffiana Mia cara Selenio, è una risoluzione che conviene piuttosto alle grandi dame quella di amare un uomo solo e passare con lui la vita, sposata una volta sola e per sempre. Le sgualdrine somigliano molto a una città ricca: non può garantire da sola il proprio benessere senza molti uomini. Selenio Ora vi pregherei di prestare attenzione. Vi rivelerò il motivo per cui vi ho fatte chiamare. Mia madre, visto che mi ribello al titolo di sgualdrina, cedette benevolmente alle mie preghiere, tanto era il bene che le volevo, e mi lasciò vivere con l uomo di cui ero innamorata fino in fondo. Ruffiana Si comportò proprio da sciocca. Ma tu hai mai avuto rapporti con qualche uomo? Selenio Con nessuno, eccetto solo Alcesimarco. Altri non hanno mai scalfito la mia onestà. Ruffiana E questo tale, dimmi, come t è entrato in cuore?

Tua vivit imago - volume 1
Tua vivit imago - volume 1
Letteratura latina per il triennio. CAPITOLI DEMO: L’età di Cesare; La letteratura della crisi della repubblica; Cicerone.