T6 ITA - L’elogio dell’agricoltura

Il contesto letterario La prima produzione letteraria T6 L elogio dell agricoltura tratto da De agri cultura, praefatio italiano Il trattato catoniano De agri cultura si apre con questo passo, nel quale Catone si spende in un elogio dell agricoltura e di chi la pratica. Di questa praefatio si è sottolineata la maggiore ricercatezza stilistica rispetto al resto dell opera, dove la prosa catoniana appare più asciutta e il linguaggio vicino a quello formulare delle leggi. 5 10 1. In determinate circostanze si verifica che sia preferibile cercare guadagno con l attività commerciale, se non fosse tanto pericolosa, e parimenti praticare l usura, se fosse attività altrettanto onesta. I nostri antenati erano dell opinione e sancirono per legge che si dovesse condannare il ladro al pagamento del doppio, l usuraio al pagamento del quadruplo: dal che si può giudicare quanto peggior cittadino giudicassero l usuraio rispetto al ladro. 2. E quando lodavano un individuo degno, lo definivano buon agricoltore e buon colono , e si riteneva che ricevesse la massima lode chi in tali termini veniva lodato. 3. Per quanto riguarda il commerciante, lo ritengo coraggioso e pieno di zelo nella ricerca del guadagno, anche se, come ho detto sopra, esposto ai pericoli e a gravi danni; 4. ma è dagli agricoltori che provengono gli uomini più temprati e i soldati più valorosi e proprio nell agricoltura si consegue un guadagno del tutto onesto e sicuro e assolutamente non esposto all odiosità; e coloro che si dedicano a tale occupazione non possono affatto essere mal pensanti. (trad. P. Cugusi e M.T. Sblendorio Cugusi) Analisi del testo L agricoltura forma dei boni cives La finalità dell opera qui è molto evidente: Catone, pur non esprimendo un giudizio negativo sul commercio, ma anzi lodando lo spirito di iniziativa del mercante, presenta l agricoltura come l unica attività degna del civis Romanus. Essa, infatti, non solo procura un guadagno sicuro e onesto, a differenza della rischiosa attività mercantile e della riprovevole usura, ma permette di sviluppare quelle qualità morali che sono la forza della civiltà latina. L ottica è quella del proprietario terriero e l opera si propone come una sorta di manuale pratico per l ottimizzazione del lavoro e della produzione agricola, in cui mancano qual- Particolare di un mosaico raffigurante la pigiatura del vino in una domus a Merida, in Spagna, I secolo d.C. 109

Tua vivit imago - volume 1
Tua vivit imago - volume 1
Età arcaica e repubblicana