1 - L’indagine statistica

DATI E PREVISIONI Esercizi da pag. 286 1 L indagine statistica Un insieme di elementi che presentano una o più caratteristiche comuni si definisce popolazione o collettività statistica. Ogni elemento di tale popolazione è detto individuo o unità statistica. Supponiamo di voler analizzare le caratteristiche della popolazione studentesca di una scuola: per esempio, come è ripartita per genere, quali lingue straniere sono studiate, qual è la composizione per età. Ognuno degli studenti rappresenta una unità statistica. Una indagine statistica può essere organizzata suddividendola in quattro fasi: 1. definizione degli obiettivi; 2. rilevazione dei dati; 3. elaborazione dei dati raccolti; 4. presentazione dei dati sotto forma di grafici o diagrammi. La definizione degli obiettivi Questa prima fase serve a capire che cosa vogliamo sapere e quali informazioni desideriamo avere. Di ogni individuo ci possono interessare, a seconda degli obiettivi, alcuni caratteri quali il genere, l età, il titolo di studio, una particolare opinione o altro. Ognuno di tali caratteri può essere qualitativo (indica una qualità) oppure quantitativo (individuato da un numero) e si presenta con diverse modalità. Per esempio: Q il carattere «colore degli occhi è qualitativo e le sue modalità sono: nero, marrone, verde, azzurro, ecc.; Q il carattere «età è quantitativo e le sue modalità sono gli elementi di un sottoinsieme dei numeri naturali. esempio O Vuoi effettuare una indagine per rilevare alcune caratteristiche della popolazione studentesca di una scuola secondaria. Come caratteri da indagare decidi di scegliere: a. il genere; b. le lingue straniere studiate; c. l età. Valuta quali dei caratteri precedenti sono qualitativi o quantitativi e, ai fini della formulazione di un questionario, definiscine le opportune modalità. FISSA I CONCETTI Le modalità sono le possibili varianti con cui un carattere può manifestarsi, possono essere di due tipi: Q qualitative se definite da aggettivi o sostantivi; Q quantitative se definite da valori numerici. 264 a. un carattere qualitativo con due modalità: F (femmina) e M (maschio). b. Il carattere «lingue straniere studiate è prettamente qualitativo e le modalità potrebbero essere: I (inglese), F (francese), T (tedesco), S (spagnolo), A (altro). c. un carattere quantitativo con molti valori possibili. A seconda delle situazioni e degli obiettivi, possiamo individuare modalità diverse dello stesso carattere. Se nella scuola è presente solo il corso curricolare, le modalità potrebbero essere 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20. Se, invece, nella scuola sono organizzati corsi serali per adulti allora può essere utile una suddivisione per classi di età come la seguente: 13-15 16-18 19-21 21-34 oltre 34

Il Maraschini-Palma - volume 1
Il Maraschini-Palma - volume 1
CAPITOLI DEMO: Insiemi, proposizioni e relazioni; Trasformazioni geometriche nel piano.