Il Maraschini-Palma - volume 1

Strumenti esempio O Seleziona la modalità DEC e scrivi il numero 345 (fig. 6). Verifica per il sistema binario che la sequenza di 0 e 1 comparsa corrisponde alla seguente scrittura per potenze: 1 20 + 0 21 + 0 22 + 1 23+ 1 24 + 0 25 + 1 26 + 0 27 + 1 28 (le altre cifre iniziali sono tutte uguali a 0) Il risultato in base dieci è proprio: 1 + 8 + 16 + 64 + 256 = 345 O Prova con un altro valore decimale molto grande, per esempio quello indicato in figura 7, ovvero: 345 678 987 654 321 Puoi facilmente notare come la rappresentazione di questo numero richieda tante più cifre quanto più piccola è la base: in base sedici servono 13 cifre, la scrittura decimale ne richiede 15, quella ottale 17 e quella binaria ben 49. in corrispondenza delle altre basi, vengono visualizzati i corrispondenti valori in base sedici, dieci, otto e due Fig. 6 Fig. 7 In informatica, per indicare le posizioni nella memoria (locazioni) dove immagazzinare dati, si utilizza la forma esadecimale proprio perché consente di indicarle utilizzando poche cifre. Se un computer è dotato di 4 GB di RAM ha esattamente 232 locazioni dove andare a inserire 1 byte (un numero binario costituito da 8 cifre dette bit) e quindi per poterle identificare sono necessari 232 numeri che, se fossero scritti in base due potrebbero essere lunghi fino a 32 cifre. Utilizzando la base sedici sono, invece, sufficienti 8 cifre. Per esempio, la locazione di memoria numero 12589 è rappresentata dal numero binario di 14 cifre 110001001011012 mentre in base sedici corrisponde a 312D16. PROVA TU Utilizza la calcolatrice di Windows 10 per convertire e verificare alcuni numeri che abbiamo utilizzato nei paragrafi della teoria. 167

Il Maraschini-Palma - volume 1
Il Maraschini-Palma - volume 1
CAPITOLI DEMO: Insiemi, proposizioni e relazioni; Trasformazioni geometriche nel piano.