COSTRUISCI I TUOI SAPERI FONDAMENTALI

1

LEGGI, ASCOLTA E RIPASSA

      QUALI SONO LE NOVITÀ DELL’ARTE DEL CINQUECENTO?

Nel Cinquecento gli artisti portano a maturazione le innovazioni del secolo precedente per quanto riguarda la resa dello spazio, lo studio dell’arte antica e le tecniche di lavorazione dei materiali.

In quest’epoca l’arte è considerata un importante strumento per trasmettere messaggi politici e religiosi.

      CHI SONO I TRE ARTISTI PIÙ RAPPRESENTATIVI?

Gli ideali rinascimentali raggiungono il massimo splendore nella prima metà del Cinquecento grazie a tre grandi artisti italiani, considerati maestriLeonardo da Vinci elabora in pittura “la prospettiva aerea” e utilizza il disegno per indagare la realtà. Raffaello ritrae la figura umana con forme armoniche e aggraziate inserite in ambienti rigorosamente prospettici. Michelangelo dipinge figure che hanno la medesima plasticità e monumentalità di quelle che scolpisce.

      QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DELLA SCULTURA?

La scultura si ispira all’ideale di perfezione delle statue greche e latine dell’antichità. L’anatomia dei corpi si perfeziona attraverso la resa tecnicamente perfetta dei dettagli e l’utilizzo di materiali di pregio come il bronzo e il marmo.

      IN CHE COSA SI DISTINGUE LA SCUOLA PITTORICA VENETA?

In Veneto si afferma una scuola pittorica, i cui capostipiti sono Giorgione e Tiziano, che definisce le figure e lo spazio con velature di colore sovrapposte capaci di ricreare le variazioni della luce: per questo si parla di “pittura tonale”.

      QUALI SONO LE NOVITÀ IN ARCHITETTURA?

Gli architetti studiano i sistemi costruttivi e gli edifici degli antichi, da cui riprendono l’armonia delle forme.

Propongono anche importanti innovazioni: concepiscono grandi ambienti a pianta centrale coperti da vaste cupole, palazzi cittadini e ville suburbane circondate da giardini e fontane.

      CHE COS’È IL MANIERISMO?

Nel corso del Cinquecento si afferma uno stile che riflette il nuovo clima di incertezza politica, religiosa e culturale. Pittori e scultori si ispirano alla “maniera” di Leonardo, Michelangelo e Raffaello, ma si discostano dal loro equilibrio in favore di una nuova tensione drammatica, che ottengono con colori innaturali, composizioni ricercate e figure dalle espressioni esasperate.

 >> pagina 293 

2

ORGANIZZA I CONCETTI CHIAVE

 >> pagina 294 

3

VERIFICA LE CONOSCENZE

Possiedi le informazioni principali?



 1  Indica se le affermazioni sono vere o false.
A Leonardo si forma a Firenze, dove resterà per tutta la sua vita.
  •   V       F   
B Raffaello è un pittore di corte, lavora infatti per diversi papi.
  •   V       F   
C Michelangelo dedica tutta la sua vita solo alla scultura.
  •   V       F   
D Tiziano è il pittore della grande nobiltà veneziana.
  •   V       F   
E Il Manierismo è caratterizzato da una grande tensione e dalla raffinatezza esecutiva.
  •   V       F   

 2  Scegli l’alternativa corretta.
Giorgione compie i primi passi sulla strada di un nuovo stile pittorico, che poi Tiziano / Tintoretto porterà al massimo livello: la pittura manieristica / tonale. La grande attenzione del pittore alla luce / ai colori è molto evidente nel suo dipinto più famoso: La Tempesta / La Venere di Urbino.
Quest’opera raffigura un cagnolino / un soldato e una donna che allatta / che danza, ma l’attenzione si concentra sulla magistrale rappresentazione del lampo che squarcia il cielo / il fiume.
La scena, con tutti i suoi dettagli, è rappresentata in modo fantasioso / realistico.

 3  Collega con una freccia l’opera con il suo autore.
1 Arcimboldo
      A Dipinge affreschi con
prospettive grandiose
ed effetti illusionistici.
2 Pontormo
      B Realizza opere originali,
in cui simboli
e composizioni
stravaganti invitano
a riflettere sulla vita.
3 Paolo Veronese
      C Nelle sue opere i corpi
sembrano sospesi
e i colori sono irreali.
4 Hieronymus Bosch
      D Dipinge “teste bizzarre”
assemblando oggetti.

Sai rielaborare le informazioni apprese?



 4  Rispondi alle domande.
A In che modo l’interesse per la scienza ha influito sulle opere pittoriche di Leonardo?
B Quali sono i caratteri della pittura di Michelangelo?
C Come si è evoluta la scultura di Michelangelo?
D Quali caratteristiche ha la pittura di Raffaello?
E Quali sono le differenze tra la scuola pittorica fiorentina e quella veneta?
F Perché la Deposizione di Rosso Fiorentino è originale?

4

APPLICA LE COMPETENZE

Sai utilizzare le parole dell’arte?


 1  Collega ogni parola alla sua definizione.

1 Serliana
      A Immagine caratterizzata da un andamento a spirale, tipica della pittura
e della scultura di Michelangelo.
2 Pittura tonale
      B Resa dello spazio attraverso le variazioni cromatiche create dall’atmosfera, che fondono i contorni e i colori più lontani dall’osservatore.
3 Figura a serpentina
      C Struttura architettonica formata da un arco a tutto sesto affiancato
simmetricamente da due aperture con architrave.
4 Prospettiva aerea
      D Tecnica basata non sul disegno, ma sulla sovrapposizione di velature di
colore.

 >> pagina 295 

Sai leggere un’opera?



 2  Osserva l’immagine, leggi il testo e completa scegliendo fra le parole elencate.

postura • superiore • affiancato • inferiore • croce • colonna • nuvole • volti

Nel Giudizio universale di Michelangelo, Gesù è ritratto nella parte centrale dell’affresco, sullo sfondo di un cielo azzurro, ed è ..................................................................... da Maria.

Sopra di lui, tra le arcate, a sinistra alcuni angeli portano la ............................................ e la corona di spine, mentre a destra altri sorreggono una ....................................................: sono i simboli della Passione di Cristo.

La concitazione creata dal Giudizio di Gesù è visibile nei ....................................................... e nella ...................................................... di molti dei personaggi.

Alla destra e alla sinistra di Gesù, si trovano coloro che sono stati salvati, appoggiati a ................................................................

Il Paradiso corrisponde quindi alla parte ............................................................................. e l’inferno a quella ........................................................................

con la TUA CREATIVITÀ… DIGITALE

I VIP dell’arte

Tiziano, Rosso Fiorentino, Giambologna, Arcimboldo… Sono tanti gli artisti del Cinquecento che hai conosciuto in questo capitolo.
La biografia di molti di loro fa parte di un trattato scritto da Giorgio Vasari nel XVI secolo. Il Vasari, oltre agli aneddoti, ai pettegolezzi e agli scandali vissuti dagli artisti, ci racconta il loro stile e i segreti della loro arte. Anche tu, come Vasari, puoi presentare i tuoi artisti preferiti.

       Sai come realizzare una rivista digitale? Segui il videotutorial e crea con Madmagz una rivista virtuale per poter condividere con i tuoi compagni la presentazione degli artisti che ti piacerebbe approfondire.

InsegnArti - volume B
InsegnArti - volume B
Storia dell'arte