COSTRUISCI I TUOI SAPERI FONDAMENTALI

1

LEGGI, ASCOLTA E RIPASSA

      CHE COS’È IL GOTICO?
Il Gotico è uno stile che nasce in Francia intorno al 1140 e, tra il XIII e l’inizio del XV secolo, si diffonde in Italia e in tutta Europa. Il termine “gotico”, inventato nel Cinquecento, indica un’arte “barbarica”, lontana dai canoni dell’età classica.
      QUAL È L’EDIFICIO SIMBOLO DELL’ARCHITETTURA GOTICA?
L’edificio più rappresentativo dell’architettura gotica è la cattedrale, i cui caratteri sono: lo slancio verticale, l’assottigliamento delle murature; l’interno luminoso, grazie alle vetrate e ai rosoni. Tali caratteristiche sono conseguenza dell’impiego di nuove tecniche, in particolare gli archi e le volte a sesto acuto (ogiva) e gli archi rampanti.
      QUALI SONO I CARATTERI DEI PALAZZI PUBBLICI IN ITALIA?
I palazzi pubblici in Italia sono i centri del potere cittadino.
Sono caratterizzati da 
loggiati al piano terra (al Nord) e da torri per gli avvistamenti (nell’Italia centrale).
      QUALI SONO LE NOVITÀ DELLA SCULTURA E DELLA PITTURA GOTICHE?
La scultura e la pittura gotiche abbandonano le convenzioni dell’arte bizantina a favore di una maggiore attenzione per la realtà, soprattutto nella rappresentazione del corpo umano e dei sentimenti.
Si cerca la 
naturalezza delle composizioni e dei volumi occupati dalle figure, in modo da dare l’illusione della profondità della tridimensionalità grazie al chiaroscuro.
      CHI SONO I PRINCIPALI PITTORI ITALIANI DI QUESTO PERIODO?
I principali esponenti della pittura gotica lavorano a Firenze e a Siena. Il fiorentino Cimabue introduce rappresentazioni più realistiche; Giotto, suo allievo, rende lo spazio, il volume e i sentimenti dei personaggi. Intanto a Siena lavora Duccio di BuoninsegnaSimone MartiniPietro e Ambrogio Lorenzetti sono suoi allievi. Anche i senesi si allontanano dall’arte bizantina e fanno propria la lezione di Giotto, unita a una grande eleganza delle linee.
      CHE COS’È IL GOTICO INTERNAZIONALE?
Il Gotico internazionale è lo stile che tra Trecento e Quattrocento si diffonde nelle corti aristocratiche di tutta Europa e si distingue per la ricchezza decorativa, la minuziosità dei dettagli e l’uso di materiali pregiati.

 >> pagina 199 

2

ORGANIZZA I CONCETTI CHIAVE

 >> pagina 200 

3

VERIFICA LE CONOSCENZE

Possiedi le informazioni principali?



 1  Indica se le affermazioni sono vere o false.
A Il termine “gotico” nasce nel XVI secolo come termine dispregiativo.
  •   V       F   
B Le cattedrali sono l’unico edificio dell’architettura gotica.
  •   V       F   
C All’interno del palazzo pubblico abitavano i governanti del Comune.
  •   V       F   
D Le sculture gotiche sono più eleganti rispetto al passato, ma si allontanano dalla realtà.
  •   V       F   
E Il chiaroscuro è una tecnica pittorica utilizzata per accentuare la tridimensionalità delle figure.
  •   V       F   
F I materiali utilizzati nel Gotico internazionale sono generalmente molto pregiati.
  •   V       F   

 2  Collega con una freccia l’opera con il suo autore.
A Ciclo della vita di san Francesco
      1 Ambrogio Lorenzetti
B Pulpito del Battistero di Pisa
      2 Nicola Pisano
C Adorazione dei Magi
      3 Giotto
D Effetti del Buon Governo
      4 Gentile da Fabriano

 3  Scegli l’alternativa corretta.
Cimabue è il primo pittore a scostarsi dalla tradizione bizantina / classica: le sue figure sono reali / rigideesprimono / non esprimono emozioni.
Giotto è l’artista che introduce lo spazio / l’oro all’interno della pittura: nelle sue opere l’architettura / la natura dipinta ha un ruolo fondamentale.
Duccio è la prima personalità di spicco della pittura senese / fiorentina e, pur continuando a dipingere in modi vicini all’arte bizantina / romanica, crea un linguaggio nuovo che si distingue per l’accostamento di colori / stili brillanti e per la linea elegante / rigida dei contorni.
Simone Martini è un artista molto attento alla bellezza / al volume delle figure, una caratteristica appresa da Giotto / Duccio.

Sai rielaborare le informazioni apprese?



 4  Rispondi alle domande.
A Quali sono le novità dell’architettura gotica?
B Qual è la funzione delle vetrate nelle cattedrali?
C Quali sono le principali differenze tra il Gotico italiano e quello francese?
D Perché il palazzo pubblico ha grandi dimensioni?
E Perché il crocifisso dipinto da Giotto per la Chiesa di Santa Maria Novella a Firenze è innovativo?

4

APPLICA LE COMPETENZE

Sai utilizzare le parole dell’arte?


 1  Scegli il termine corrispondente a ciascuna definizione.

A Struttura architettonica a punta formata dall’incontro tra due curve.
☐ arco rampante ☐ arco acuto (o a ogiva)

B Elementi architettonici dal ritmo regolare posti a coronamento di un muro difensivo per proteggere gli arcieri.
☐ merli ☐ torri

C In un edificio sacro, tribuna rialzata che ospita il predicatore.
☐ trittico ☐ pulpito

D Tecnica pittorica su muro che sfrutta l’intonaco come legante per i pigmenti.
☐ tempera ☐ affresco

 >> pagina 201 

Sai confrontare le opere?



 2  Osserva le immagini, leggi il testo e rispondi alle domande.


La Madonna Rucellai è una grande tavola del pittore senese Duccio di Buoninsegna che raffigura una Maestà, cioè una Madonna in trono col Bambino, per una chiesa fiorentina. La Vergine, elegante e quasi “aristocratica”, sotto il mantello blu dal prezioso profilo d’oro sembra non avere un corpo. Anche la raffigurazione degli angeli che reggono il trono non è realistica: sembra che siano sospesi nel vuoto. I colori del dipinto sono brillanti e vivaci.


La Maestà detta di Ognissanti, dal nome della chiesa fiorentina per cui è stata dipinta da Giotto, ha lo stesso soggetto della tavola di Duccio, ma lo stile è radicalmente diverso. La Vergine siede come una vera donna: il suo corpo è solido e massiccio e sotto le pieghe del vestito si intuisce la forma delle ginocchia, su cui si appoggia il Bambino. Gli angeli e i santi intorno al trono non sono sospesi nel vuoto ma, uno davanti all’altro, danno il senso della profondità.


A Dalla fine del Duecento i pittori rendono le immagini più realistiche: in quali dettagli di queste due Maestà lo noti?

B Confronta i due troni: quali differenze trovi?

C Che cosa osservi per quanto riguarda l’uso dei colori nelle due opere?

con la TUA CREATIVITÀ… DIGITALE

Oltre le emozioni, un po’ da ridere

Giotto è stato tra i primi artisti a rappresentare gli stati d’animo, segnando una rivoluzione nell’arte. Noi oggi siamo ormai abituati a manifestare i nostri sentimenti sui Social network grazie a emoticon ed emoji: strumenti contemporanei facili e divertenti, che ci permettono di essere un po’ ironici e non prendere troppo tutto sul serio.


       E tu, sai rappresentare le emozioni? Guarda il videotutorial per imparare con l’app MugLife ad aggiungere emozioni buffe e inaspettate a una tua fotografia o a quella di un amico.

InsegnArti - volume B
InsegnArti - volume B
Storia dell'arte