Il bassorilievo

Il BASSORILIEVO

In 2 parole
La STORIA SACRA rappresentata con VIVACITÀ espressiva

Gli elementi architettonici principali delle chiese, come i capitelli, i portali e alcune parti della facciata, vengono decorati da bassorilievi con soggetti sacri: episodi della Bibbia, storie della vita di Cristo, della Vergine e dei santi. A questi si aggiungono anche rappresentazioni simboliche.

Queste immagini sono rivolte anche agli analfabeti, per questo il linguaggio è semplice e chiaro. Nella raffigurazione dei corpi si recupera uno stile “classico”, simile a quello romano; i volti, le mani e i gesti diventano espressivi: tutto deve comunicare i pericoli del peccato e la grazia divina che premia la buona condotta.

STORIE DI PIETRA

Il Duomo di Fidenza testimonia il largo impiego dei bassorilievi nelle chiese romaniche. Le sculture ornano i portali, ma anche i muri della facciata e le torri. I soggetti sono estremamente vari: oltre alle Storie Sacre, troviamo immagini storiche ed episodi della vita di san Donnino (cui la chiesa è dedicata).

Il bassorilievo con i Pellegrini in viaggio verso Roma rappresenterebbe il tradizionale cammino dei fedeli verso la città santa. Tuttavia alcuni studiosi hanno interpretato l’immagine anche come un corteo di Carlo Magno. Lo stile è semplice: le figure, sproporzionate, ripetono tutte la stessa posizione con minime variazioni; l’anonimo artista non ha caratterizzato i singoli personaggi per privilegiare la chiarezza del racconto.

E oggi?
IL PELLEGRINAGGIO

Tra le più famose vie di pellegrinaggio nel Medioevo c’era la via Francigena, un insieme di percorsi che dall’Europa centrale e dalla Francia raggiungevano Roma per poi proseguire nell’Italia meridionale, fino in Puglia, a Brindisi; da qui ci si poteva imbarcare per la Terra Santa. La via Francigena seguiva in parte il tracciato delle antiche vie romane; il nome però richiama le terre francesi (cioè abitate dai Franchi), da cui partiva.

Nel 1994 la via Francigena è stata dichiarata dalla Comunità Europea “Itinerario culturale”: come nel Medioevo, ancora oggi migliaia di viaggiatori percorrono a piedi quelle antiche strade, condividendo fatiche, esperienze, racconti.

InsegnArti - volume B
InsegnArti - volume B
Storia dell’arte