COSTRUISCI I TUOI SAPERI FONDAMENTALI

1

LEGGI, ASCOLTA E RIPASSA

      QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DELL’ARTE ETRUSCA?
La civiltà etrusca si sviluppa nell’Italia centrale, dove gli Etruschi fondano numerose città circondate da mura con porte ad arco. Realizzano anche necropoli, ossia “città dei morti”, con tombe di vari tipi riccamente decorate e affrescate con scene di vita quotidiana. I templi etruschi sono caratterizzati dall’ordine tuscanico e sono costruiti con materiali deperibili, per questo si sono conservati solo i basamenti in pietra. Questi edifici sono decorati con sculture di terracotta, una tecnica in cui gli artigiani etruschi primeggiano, così come nella lavorazione del bronzo.
      QUALI SONO LE FUNZIONI PRINCIPALI DELL’ARCHITETTURA ROMANA?

L’architettura romana ha due funzioni fondamentali: l’utilità e la celebrazione. I Romani realizzano grandi opere pubbliche destinate al buon funzionamento dello Stato (strade e acquedotti) e al benessere dei cittadini (terme, teatri e anfiteatri), oltre a monumenti di propaganda (archi di trionfo e colonne).

Gli architetti romani perfezionano e sviluppano tecniche più antiche, come l’arco a tutto sesto, e inventano il cementizio per costruire muri leggeri e resistenti.

      COME SONO LE CITTÀ E LE ABITAZIONI ROMANE?

Le città fondate dai Romani nascono dai castrum, cioè gli accampamenti militari, di cui mantengono la struttura ortogonale basata sull’incrocio delle due vie principali, il cardo e il decumano. Rispetto a questo schema fa eccezione la città di Roma, che si è ampliata in modo irregolare nel corso del tempo.

Nelle città le persone comuni vivono nelle insulae, grandi unità simili a condomini, mentre i più ricchi abitano in raffinate domus e d’estate si trasferiscono in lussuose ville in campagna.

      QUALI SONO LE CARATTERISTICHE DELLA PITTURA ROMANA?

Gli stili della pittura parietale romana sono quattro. Nel Primo stile gli affreschi imitano decorazioni in marmo o in altri materiali; nel Secondo stile raffigurano finte architetture e figure umane; nel Terzo stile riproducono finte pareti, giardini e animali; nel Quarto stile rappresentano scorci architettonici.

      QUALI SONO I CARATTERI DELLA SCULTURA ROMANA?

La scultura romana ha una funzione celebrativa, come dimostrano i ritratti di cittadini illustri in epoca repubblicana e dell’imperatore durante l’impero. Anche i bassorilievi, che rivestono i monumenti, soprattutto colonne celebrative e altari, raccontano scene della storia di Roma con intenti propagandistici.

 >> pagina 121 

2

ORGANIZZA I CONCETTI CHIAVE

 >> pagina 122 

3

VERIFICA LE CONOSCENZE

Possiedi le informazioni principali?



 1  Indica se le affermazioni sono vere o false.
Le necropoli etrusche sono andate tutte distrutte nel corso del tempo.
  •   V       F   
B Le tombe etrusche erano affrescate.
  •   V       F   
C Le città etrusche non avevano templi.
  •   V       F   
D I Romani hanno ereditato dagli Etruschi l’arco a tutto sesto.
  •   V       F   
Le città romane erano tagliate da due strade perpendicolari, il cardo e il decumano.
  •   V       F   
F Non si può dire che la scultura romana sia di propaganda.
  •   V       F   
G L’anfiteatro romano ospitava combattimenti e battaglie navali.
  •   V       F   
H I bassorilievi romani decoravano pareti e colonne e narravano le gesta militari.
  •   V       F   

 2  Scegli l’alternativa corretta.
Sono giunti a noi vari esempi di pittura etrusca, specialmente nelle città / necropoli; sulle pareti delle
case / tombe, infatti, gli Etruschi dipingevano con colori brillanti / opachi scene di riti magici / vita quotidiana.
Anche nell’antica Roma la pittura era molto utilizzata per decorare le case / i templi. Gli affreschi della città di Paestum / Pompei sono tra i più importanti per ricostruire la storia degli stili della pittura romana.

Sai rielaborare le informazioni apprese?



 4  Rispondi alle domande.
A Perché per gli Etruschi si parla di “città dei vivi” e “città dei morti”?
B Quali sono le tre tipologie di tomba etrusca?
C Quali sono le caratteristiche dell’ordine tuscanico?
D Su quale struttura si basano le nuove città fondate dai Romani?
E Quali sono le principali innovazioni apportate dai Romani nel campo dell’edilizia? Quali di queste si ritrovano nel Pantheon?
F Che cos’è il Colosseo?
G Quali sono gli ambienti caratteristici di una domus?
H Dove vengono usate le decorazioni a mosaico?
I In che cosa differiscono il ritratto repubblicano e quello imperiale?

4

APPLICA LE COMPETENZE

Sai utilizzare le parole dell’arte?


 1  Collega con una freccia ogni parola alla sua definizione.

A Arco semicircolare che scarica il peso soprastante sugli elementi
verticali.
TOMBA A TUMULO
D Rappresentazione scultorea che
narra le imprese di un popolo.
 
ARCO A TUTTO
SESTO
 

DOMUS

B Grande casa per i patrizi romani
dalla pianta articolata e complessa.
STATUA EQUESTRE
E Sepolcro a camera circolare
sormontato da una collinetta
artificiale.

BASSORILIEVO
STORICO

     
C Edificio pubblico a pianta ellittica
che ospita combattimenti e
battaglie.
ANFITEATRO
F Ritratto celebrativo in cui il
soggetto è rappresentato a cavallo.
 >> pagina 123 

Sai confrontare le opere?



 2  Osserva le immagini, leggi il testo, poi rispondi alle domande.
Il teatro greco di Siracusa e l’anfiteatro romano di Pompei sono, nel loro genere, tra le architetture dell’antichità classica meglio conservate.
Presentano sostanziali differenze. Il teatro è stato ricavato dal fianco roccioso del colle Temenite e ha la càvea e la scena rivolte verso il mare, mentre l’anfiteatro è stato realizzato sfruttando un terrapieno della profondità di 6 metri in parte esistente e in parte ricreato.
La forma delle due strutture è differente perché erano funzionali a diverse tipologie di spettacolo: rappresentazioni di commedie e tragedie nel teatro, combattimenti tra gladiatori e battaglie navali nell’anfiteatro.

A Quale forma presenta il teatro greco? Quale l’anfiteatro romano? Quale differenza puoi notare?
B Per la costruzione delle cavee è stato utilizzato lo stesso materiale?
C Delle due tipologie architettoniche, quale presenta dimensioni maggiori e può contenere il maggior numero di spettatori?
D Ci sono elementi che accomunano le due strutture? Quali?

con la TUA CREATIVITÀ… DIGITALE

Fino ai confini dell’Impero

I confini del territorio dell’antica Roma subirono nel tempo molte variazioni. Le popolazioni assoggettate convivevano con i conquistatori dentro i confini dell’Impero. I Romani concedevano ai popoli sottomessi diritti a seconda del loro comportamento e nello stesso tempo facevano proprie le loro abilità e competenze.

       Sai dove si trovano i siti archeologici con reperti di epoca romana? Per ricordare la quasi ineguagliabile estensione dell’Impero romano e il grande numero di reperti che ancora oggi restano sul suo territorio, puoi realizzare una mappa interattiva con Thinglink in cui inserire un’immagine indicativa dei luoghi dove si trovano i principali siti archeologici romani.

InsegnArti - volume B
InsegnArti - volume B
Storia dell'arte