E ALTROVE?

CINA - LA GRANDE MURAGLIA

Non solo i Romani si dimostrarono grandi e ambiziosi costruttori. La Grande Muraglia cinese è infatti una delle più grandi opere ingegneristiche della storia. Questo immenso muro, lungo 6350 km e alto di media circa 10 metri, fu voluto dal primo imperatore della Cina, Ch’in Shih-Huang-ti, che lo fece costruire dai condannati ai lavori forzati. L’opera viene iniziata nel III secolo a.C. con lo scopo di difendere il Paese dalle invasioni dei Mongoli provenienti dal Nord.

Successivamente abbandonato per alcuni secoli, il sistema difensivo è recuperato e riscostruito dagli imperatori della dinastia dei Ming, fra il XIV e il XV secolo, che lo rafforzano con un rivestimento in pietra.

Sulla sommità della Grande Muraglia corre una lunghissima strada, in alcuni tratti larga fino a 6 metri, ovvero lo spazio che avrebbe consentito a due carri che viaggiavano in direzioni opposte di incrociarsi. Era infatti previsto che, in caso di guerra, l’esercito potesse usarla come una strada. La Muraglia era quindi un vero e proprio sistema di difesa attivo, con torri di guardia e fortini che servivano per riparare i soldati e immagazzinare armi e cibo.

InsegnArti - volume B
InsegnArti - volume B
Storia dell'arte