La città romana

La CITTÀ romana

In 2 parole
Città nate da ACCAMPAMENTI MILITARI e l’eccezione di ROMA

Nei territori via via conquistati, i Romani fondano nuove città, che spesso per praticità si sviluppano a partire dal castrum locale, cioè l’accampamento militare, e ne conservano la struttura ordinata secondo uno schema a scacchiera.

La città di Roma, invece, sorta in epoca più antica e frutto di continue aggiunte e ampliamenti urbanistici, ha una struttura molto più irregolare, ricca di piazze, edifici e quartieri disposti in direzioni diverse, che ne accrescono il fascino di città “eterna”.

Dal castrum alla città

Circondati da mura, i centri urbani sorti dal castrum hanno in genere una pianta quadrata o rettangolare, tagliata da due strade principali: il cardo, che corre da nord a sud, e il decumano, che si sviluppa da est a ovest. Tutte le altre strade sono parallele alle due vie principali, e così disegnano un reticolo a scacchiera, che è ancora oggi riconoscibile in molti centri di origine romana, come Aosta, Torino o Firenze.

All’incrocio di cardo e decumano si apre il foro, la piazza principale della città, centro culturale, commerciale e amministrativo intorno al quale sorgono gli edifici più importanti, come il tempio e la basilica, sede dei tribunali.

 >> pagina 103 
ROMA, una grande metropoli

In età imperiale, Roma è la più grande città del mondo antico: una vera e propria metropoli che supera il milione di abitanti. Ma nei secoli la città è cresciuta in modo disordinato, e la sua stessa conformazione naturale, con i colli attorno al fiume tortuoso, non ha facilitato uno sviluppo urbanistico ordinato come nelle nuove città. È per questo che anche oggi senza una mappa può essere difficile localizzare i suoi monumenti.Roma, a differenza delle altre città fondate dai Romani, non ha un unico foro, ma diversi fori sorti uno accanto all’altro a ridosso di quello originario: ciascuno di questi grandi spiazzi, ricchi di templi e monumenti, porta il nome dell’imperatore che ne ha ordinato la realizzazione.

Il più spettacolare, e l’ultimo in ordine cronologico a essere costruito, è il Foro di Traiano.

InsegnArti - volume B
InsegnArti - volume B
Storia dell'arte