Le parole chiave

I SAPERI fondamentali

le parole chiave

autonomia

Ariosto ha un carattere discreto e riservato ed è, per natura, estraneo agli intrighi di corte. Ostile ai valori e ai meccanismi attorno a cui ruota la vita cortigiana, si ritrova in questo contesto per necessità. Egli però vagheggia un’esistenza tranquilla e serena, in cui dedicarsi liberamente e in autonomia alla lettura, alla scrittura e agli affetti familiari.

amore e follia

Nelle opere di Ariosto emerge una nuova concezione dell’amore e della donna rispetto alla precedente tradizione letteraria. La bellezza femminile cessa di essere una realtà immobile e un oggetto di contemplazione da parte del poeta e diviene un’esperienza passionale, irrazionale. Nell’Orlando furioso quest’idea trova la sua più compiuta realizzazione: l’esperienza amorosa sconvolge a tal punto da far precipitare nella follia.

FORTUNA

Il destino, o fortuna, è uno dei protagonisti del poema: determina la varietà delle situazioni e interferisce continuamente nei progetti degli uomini. Ariosto ne ha una concezione del tutto laica: non c’è un piano divino, è il caso a dominare ogni aspetto del reale rendendolo mutevole e imprevedibile.

entrelacement

Nell’Orlando furioso innumerevoli episodi si avvicendano e si interrompono continuamente l’un l’altro. Per mantenere la fluidità narrativa Ariosto ricorre alla tecnica dell’entrelacement: il racconto di un particolare episodio viene interrotto improvvisamente per poi essere ripreso più avanti attraverso un’altra vicenda che in qualche modo vi si collega. Tutte le storie risultano così intrecciate e simultanee.

Volti e luoghi della letteratura - volume 1
Volti e luoghi della letteratura - volume 1
Dalle origini al Cinquecento