GEOPATRIMONIO - I SASSI DI MATERA

GEOPATRIMONI I SASSI di MATERA I Sassi di Matera Un ambiente unico al mondo La caratteristica più straordinaria di Matera è il suo inconfondibile centro storico, che sorge a ridosso di un profondo burrone chiamato la Gravina . Le sue pareti di tufo (una roccia tenera) sono state scavate nel corso di migliaia di anni per creare centinaia di case-grotte, dette Sassi, usate come abitazioni, depositi, pozzi e cisterne; in altre grotte sono state ricavate cappelle e chiese rupestri. 98 Un rifugio per i poveri Intorno alla metà del Novecento molti abitanti del luogo, costretti dalla povertà, usarono come abitazione le grotte originariamente adibite a depositi e cisterne, vivendo in ambienti malsani privi di acqua corrente e fognature. L emergenza sociale e igienica spinse lo Stato a ordinare l allontanamento di tutti gli abitanti dei Sassi, oltre 15.000, che vennero trasferiti in quartieri moderni, appositamente costruiti ai piedi della Gravina. La rinascita Nel 1993 l UNESCO dichiarò il centro storico di Matera e i Sassi Patrimonio Mondiale dell Umanità. Oggi molte case-grotte sono state restaurate e dotate di moderni servizi, e ospitano appartamenti, alberghi, ristoranti e centri culturali. Da allora la città e i Sassi sono stati anche scelti come set cinematografici. Nel 2019 Matera è stata scelta come Capitale Europea della Cultura.

Geo2030 - Regioni d’Italia
Geo2030 - Regioni d’Italia